Ian Headley

 

Ian Hedley

Mio padre mi ha portato a fare il primo viaggio di pesca che non frequentavo ancora la scuola. Da adolescente ho avuto modo di pescare e sono diventato “drogato” di pesca a mosca. Fortunatamente non ho ancora trovato una cura per la mia dipendenza e godo di tutti gli aspetti di questo sport. Circa 10 anni fa mi sono interessato allo stile italiano di lancio. Quando ho capito che Massimo e il suo team avrebbero dimostrato la tecnica italiana di lancio nello Yorkshire, ho fatto di tutto per poter partecipare all’incontro. Ad oggi, sono veramente soddisfatto di averlo fatto. Oltre al lancio, costruisco le mie mosche, contribuisco alle opere di miglioramento degli habitat fluviali, nonché alle attività di monitoraggio degli insetti per la più antica società di pesca sportiva del mondo: la Salford friendly Anglers Society. Sono un membro di diversi altri club di pesca. Dal momento che mia moglie leggerà queste mie righe, non li elencherò tutti(Ciao Kath). Mi piace condividere la mia passione per tutte le cose legate al mondo della pesca a mosca e in particolare le canne in legno, che contrariamente alla credenza popolare, non sono poi così costose.